Saper leggere e scrivere non basta. Riflessioni di un'insegnante sulle buone maniere eBook

Rallydeicolliscaligeri.it Saper leggere e scrivere non basta. Riflessioni di un'insegnante sulle buone maniere Image
DESCRIZIONE

Il testo è un vademecum sulle buone maniere da adottare per banchettare a tavola con gli altri, per educare i figli alla socialità del ristorante, per accogliere gli ospiti con garbo. Nasce dalla considerazione che saper "leggere e scrivere" non migliora la vita, quando si trascura che una buona educazione e la cortesia sono indispensabili per vivere civilmente in società e migliorarla. L'educazione è un valore, e come tale, può contrastare l'aumento dei locali che si autoproclamano adult only e children-free, dove i bambini sono indesiderati, perché ineducati. Pertanto, con un linguaggio semplice ma diretto, con descrizioni a volte scarne ma incisive, senza tanti arzigogoli, porto l'attenzione sulla pratica delle buone maniere, sull'educazione e la cortesia che, soprattutto oggi, nell'era dell'omologazione, fanno di noi una persona con stile e non ci fanno smarrire l'arte della convivenza. Non un elenco di regole sterili, dunque, bensì un insieme d'indicazioni per trasmettere gentilezza, cura, disponibilità e rispetto verso sé stessi e verso gli altri.

Leggi il libro di Saper leggere e scrivere non basta. Riflessioni di un'insegnante sulle buone maniere direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Saper leggere e scrivere non basta. Riflessioni di un'insegnante sulle buone maniere in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su rallydeicolliscaligeri.it.

AUTORE
Anna Maria Onelli
ISBN
9788831660006
DATA
2020
SCARICARE
LEGGI

LEGGERE E SCRIVERE I SUONI (1) - Video Didattica Musicale ...

Galateo & bon ton moderno (ma non troppo). Le buone maniere ieri e oggi ... Galateo per tutte le occasioni. L'arte di saper vivere in società, al lavoro, sul web ... Saper leggere e scrivere non basta. Riflessioni di un'insegnante sulle buone maniere

Libri Galateo: catalogo Libri Galateo | Unilibro | 2

Come quando si studia, si può leggere una vita, e non saper scrivere. Il rovescio della medaglia è proprio questo - secondo me - si crede che leggendo molto si sappia di conseguenza scrivere. Non credo proprio. Credo che molti lettori sfuggano allle attenzioni sulle virgole, i punti, e su certe parole usate in certi momenti.

LIBRI CORRELATI