Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani eBook

Rallydeicolliscaligeri.it Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani Image
DESCRIZIONE

Alla fine dell'estate del 1683 il sultano Maometto IV decide di dare l'assalto a Vienna, capitale del Sacro Romano Impero. Non è il primo assedio ottomano alla città: già 154 anni prima il sultano Solimano il Magnifico e i suoi 120.000 uomini avevano attaccato la città, ma non erano riusciti nel loro intento. Nel settembre del 1683 le schiere islamiche ritornano sotto le mura di Vienna e conquistano subito le fortificazioni esterne. Il 12 settembre Jan III Sobieski e Carlo Sixte di Lorena, alla testa di un esercito cristiano di liberazione, affrontano gli Ottomani sui monti di Kahlenberg e li sconfiggono in una drammatica battaglia. Questo libro racconta i particolari della campagna che segnò l'inizio della decadenza ottomana nell'Europa.

Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani PDF. Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani ePUB. Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani MOBI. Il libro è stato scritto il 2013. Cerca un libro di Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani su rallydeicolliscaligeri.it.

AUTORE
Simon Millar
ISBN
9788861022065
DATA
2013
SCARICARE
LEGGI

Vienna 1683. L'Europa cristiana respinge gli Ottomani ...

Il 1 aprile 1683 l'esercito ottomano finalmente iniziò la sua lenta marcia verso Vienna. Sarebbe stato preceduto da un'avanguardia di 40.000 cavalieri tartari con il compito di tenere sotto controllo le mosse dell'esercito asburgico e terrorizzare la popolazione locale: incarico che essi svolsero con particolare diligenza essendo per di più la loro paga esclusivamente legata ai saccheggi.

Battaglia di Vienna - Wikipedia

Nel settembre del 1683 l'Europa intera rischiò di capitolare. L'immenso esercito ottomano, comandato dal gran visir Kara Mustafa Pasha, marciò compatto verso Vienna, deciso a conquistare la capitale del Sacro Romano Impero, trasformandola nel ventre molle dell'Europa cristiana, divisa da lotte intestine che la rendevano debole e vulnerabile.

LIBRI CORRELATI